Scopri UCBM

3 ambiti, un unico obiettivo: la Scienza per l’Uomo

L’Università Campus Bio-Medico di Roma è nata nel 1993 con l’obiettivo di realizzare un progetto culturale capace di riproporre al centro delle scienze biomediche il valore della persona.

25 anni dopo la sua fondazione, UCBM promuove strutture integrate di insegnamento, ricerca e assistenza sanitaria a servizio della persona e della società, attraverso una concezione del lavoro come esperienza di crescita e realizzazione della persona e strumento di servizio agli altri:

  • offre allo studente un’esperienza formativa finalizzata ad appassionarlo alla realtà, al mondo in cui vive, all’ambiente che abita, alla professione che si appresta ad esercitare
  • promuove la ricerca in tutti gli ambiti che concorrono al bene globale della persona, con particolare attenzione all’interdisciplinarità delle scienze
  • si prende cura del paziente nell’unità dei suoi bisogni materiali e spirituali.

Le strutture

Il campus universitario comprende oggi il Polo della Didattica (Trapezio), dedicato alle 2 facoltà dipartimentali di Medicina e Chirurgia e di Ingegneria, il Policlinico Universitario Campus Bio-Medico, il Polo di Ricerca Avanzata in Biomedicina e Bioingegneria (PRABB) e il Centro per la Salute dell’Anziano (CESA).

L’Università Campus Bio-Medico di Roma è operativa inoltre a Milano, tramite il Centro Mafalda Luce per i Disturbi Pervasivi dello Sviluppo, e nel quartiere Prenestino a Roma, con un Centro di Radioterapia.

I risultati della ricerca scientifica

Grazie alla presenza del Policlinico Universitario, UCBM è l’unica università italiana che forma nello stesso luogo gli studenti delle facoltà di Medicina e Chirurgia e di Ingegneria, coltivando continue interazioni fra queste: oltre il 70% dei progetti di ricerca sono interdisciplinari.

Per i risultati della ricerca, l’Ateneo si colloca tra tutte le università italiane (rapporto Anvur, febbraio 2017):

  • al secondo posto nell’area delle Scienze biologiche
  • al quarto nelle aree di Scienze Chimiche e di Ingegneria industriale e dell’informazione.

Relativamente ai singoli settori scientifico-disciplinari, la ricerca UCBM raggiunge:

  • il primo posto in Ortopedia
  • il secondo in Neurologia
  • il terzo in Bioingegneria Industriale, Informatica, Diagnostica per Immagini e Radioterapia e Anatomia Patologica.

Sia per quanto riguarda la valutazione media dei prodotti sia il rapporto tra prodotti eccellenti ed elevati, gli indicatori utilizzati nella valutazione dall’Anvur sono per UCBM al di sopra della media nazionale. Un dato valido tanto in generale a livello di ateneo quanto per le singole facoltà dipartimentali.

Nel futuro? “Più Campus”!

Nuovi spazi per la didattica e la ricerca universitaria, nuove facoltà, ambienti innovativi e accoglienti in grado di stimolare la creatività di studenti e ricercatori nonché di favorire le relazioni con la comunità. Ma anche alloggi per studenti, strutture sportive, spazi di studio, socialità e aggregazione e una residenza sanitaria assistita con attività di hospice. Non è (solo) un sogno, ma un progetto concreto che UCBM svilupperà entro il 2045.

Si chiama “Più Campus”, è il piano di sviluppo 2015-2045 e a marzo 2018 è stato promosso un concorso internazionale per selezionare tra i maggiori studi di architettura a livello mondiale quello che ne progetterà il masterplan: il nuovo campus universitario coprirà un’area complessiva di 90 ettari e comprenderà nuovi edifici per circa 110 mila metri quadrati  

Il progetto avrà quindi un impatto positivo sulla città di Roma, diventando un vero e proprio motore di sviluppo: la crescita prevista promette benefici diretti per la comunità in termini di indotto sociale e nuovi servizi ai cittadini, a partire dal miglioramento del trasporto pubblico locale, della viabilità di quartiere e della valorizzazione della Riserva Naturale di Decima Malafede.

 

Visita il sito web dell’Ateneo

 

Visita il sito web del Policlinico Universitario

Resta in contatto