Hospice per le cure palliative

Praticare la terapia della dignità

Quanto bene fanno le cure palliative, che accompagnano “i malati terminali con un qualificato sostegno medico, psicologico e spirituale, perché possano vivere con dignità, confortati dalla vicinanza delle persone care, la fase finale della loro vita terrena“.

“Auspico che tali centri continuino a essere luoghi nei quali si pratichi con impegno la ‘terapia della dignità’, alimentando così l’amore e il rispetto per la vita”. Parole di Papa Francesco che raccontano pienamente un desiderio profondo del nostro Ateneo che ora, finalmente, diventa realtà.

Un Hospice per le cure palliative

Proprio un Hospice per le cure palliative sarà attivato nel 2020 all’interno del CESA, il Centro per la salute dell’anziano del nostro Ateneo. Non un “ospedale vestito da casa”, ma una “casa adeguata” ad accompagnare i pazienti e i loro familiari nelle ultime fasi della malattia.

Al centro del progetto sono le cure palliative, che non accelerano né ritardano la morte, ma provvedono al sollievo dal dolore e dagli altri sintomi, migliorando la qualità della vita dei malati e delle loro famiglie. Oltre a esse, l’integrazione tra le cure mediche e infermieristiche e gli interventi psicologici, sociali e spirituali garantirà un’assistenza completa, che si farà carico della persona in modo globale.

 

previous arrow
next arrow
ArrowArrow
Slider

L’Assistenza a domicilio

Ma l’Unità di Cure Palliative Insieme nella Cura non garantirà solo assistenza residenziale. Fornirà infatti anche un servizio di assistenza domiciliare attraverso professionisti che si recheranno quotidianamente nelle case degli ammalati per rispondere alle loro necessità di cura e a quelle delle loro famiglie.

Aiutaci a fare tutto il possibile

Perché, come affermava Cicely Saunders, infermiera, medico e filosofa che diede vita alla diffusione del “movimento Hospice”: “Tu sei importante perché sei tu, e tu sei importante fino alla fine della tua vita”.

Ci aiuti a fare tutto il possibileper aiutare a vivere fino alla fine“?

 

Dona ora

 

Resta in contatto