News 6 Mar 2018

Inaugurata la sala prove “Filippo Baldoni”

Pensata da tempo e realizzata anche grazie al contributo della famiglia Baldoni, la sala prove è stata dedicata allo studente scomparso nel 2014.

Si è svolta alla presenza dei genitori di Filippo Baldoni, lo studente di ingegneria scomparso nel dicembre 2014, la cerimonia d’inaugurazione della sala prove a lui dedicata. Un momento semplice ma fortemente sentito soprattutto da quanti avevano conosciuto il giovane, cantante e chitarrista per passione.

Allestita al piano -1 dell’edificio Trapezio, la sala è stata realizzata anche grazie al contributo della famiglia Baldoni, che in occasione del concerto organizzato lo scorso anno in ricordo di Filippo aveva espresso gratitudine per la partecipazione sincera e corale: “Ci ha confortato condividere l’immenso dolore che l’assenza di Filippo ha creato – scrivevano i genitori in una lettera – […] Ci ha fatto provare per la prima volta dopo tre mesi qualcosa che può ricordare la serenità”.

La strumentazione presente comprende una batteria e amplificatori per chitarra, basso e voce.

“La nostra Università – ha ricordato il Rettore, Andrea Onetti Muda, intervenuto alla cerimonia insieme al Direttore Generale, Paolo Sormani, e a tanti amici di Filippo – non è solo un luogo di studio e formazione scientifica, ma anche un contesto di condivisione di interessi e passioni. Prima fra tutte la musica. Questa sala, legata al ricordo di Filippo, non è un punto d’arrivo, ma un punto di partenza”.

Resta in contatto